Sono giorni di fuoco nella città camomilla per antonomasia: Chieti.  I residenti sono in rivolta contro i residenti! Sì, sembrerebbe uno scherzo, ma non lo è.

I teatini, che proprio non ci stanno a perdere il glorioso titolo di città camomilla, hanno dichiarato guerra ai giovani teatini colpevoli di voler cambiare volto ad una città da molti considerata quasi morta.

In effetti Chieti, popolata da un gran numero di studenti universitari, non offre molto ai suoi abitanti under 30. Ultimamente, però, qualcosa è cambiato, i più giovani  hanno deciso di porre rimedio alla situazione organizzando numerose attività in piazza, grandi festival al campus e i più coraggiosi hanno anche aperto nuovi locali  “notturni”. Il risultato? La città è tornata a vivere ed è più giovane che mai!

Nonostante i residenti stiano cercando di boicottare in ogni modo le attività organizzate dai giovani, la movida (ma qualcuno sa davvero il significato di questa parola?)  non si ferma e il prossimo 11 luglio ci sarà un nuovo Maltattack, dopo il successo dell’edizione di maggio.

Protagonisti della serata saranno i Matinée, abruzzesi doc, costretti come molti a emigrare verso terre più felici già diversi anni fa. E quale città se non Londra poteva adottare un gruppo britpop come i Matinée, che vantano già un tour oltreoceano e diversi tour in Inghilterra?

L’11 luglio, però, torneranno ad allietare le orecchie dei loro concittadini presentando l’ultimo singolo, These Days, uscito in Italia lo scorso 26 maggio.

Insieme al loro sul palco del Maltattack alcune tribute band abruzzesi (L’errore e i Reddot), ma anche Malamadre, Impulse e Disco Socks.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *