Avete presente quei desideri particolari, che ci pensi, ma sai che non li esaudirai mai per svariati motivi? Un po’ come quando vi dicono che se desiderate fortemente qualcosa quel qualcosa si realizzerà e voi pensate che sono tutte cavolate…ma poi..poi succede! Il mio grande, grandissimo desiderio era quello di incontrare un attore, ma non uno qualsiasi, il migliore, sua maestà Colin Firth!

Un amore nato quando ancora il nostro Colinuccio (sì, nostro, perchè so che in realtà siete in tantissime ad amarlo!) era semplicemente Mr. Darcy; un amore cresciuto con il tempo così tanto che credo sia davvero l’unico uomo che susciti gelosia nel mio fidanzato! Insomma, come si può resistere a quelle fossette e a quello charme così english? Mi capite, no?Colin Firth

Quando è arrivato alla redazione di 40secondi l’invito per la conferenza stampa di Kingsman: Secret Service (che assolutamente non dovete perdere, trovate il trailer qui!) sono quasi svenuta, ve lo giuro! Non essendo di Roma e non avendo mai potuto partecipare ad una conferenza del genere proprio a causa della distanza devo dire che i miei dubbi li ho avuti, ma poi ho pensato, al diavolo tutto, ma quando mi ricapita!!! E così grazie ad una collega speciale, la cara Alessia Grasso che presto santificherò, l’incontro è avvenuto, preceduto da un semi attacco di panico.

Colin Firth, impeccabile come sempre, ha fatto il suo ingresso verso mezzogiorno, accompagnato dal co-protagonista, Taron Egerton e dai Take That nella loro nuova formazione a tre. Inutile dirvi che gli occhi erano tutti per Colin e si nota chiaramente dalla foto che Gary Barlow ha scattato alla platea!

Colin Firth Roma

Ho passato i circa 60 minuti di conferenza nascosta dalla mia macchina fotografica, facendo foto e video e nascondendomi sotto la sedia in preda all’imbarazzo più assoluto quando Colin per ben 2 volte (2!) mi ha guardata dritta negli occhi! E questo quando non passavo il tempo a ripetermi “è lui, veramente, esiste davvero e io lo sto vedendo”. E proprio per questo motivo non vi dirò cosa ci ha detto in conferenza, perché non ho preso appunti, ma l’ho semplicemente guardato CON ATTENZIONE. Sì, ricordo esattamente cosa ha detto, per esempio che non ha la più pallida idea di cosa sia un hashtag e di quanto sia stato doloroso l’allenamento per Kingsman (tre ore al giorno per 6 mesi!) ma le parole di Alessia rendono meglio l’idea, quindi potete leggere l’intervista qui.

Io mi limiterò a lasciarvi le foto e a farvi qualche confessione da Firthies!

Confessione numero 1:  speravo di sentirlo parlare in italiano, ma così non è stato, ci ha concesso si è no due tre paroline; in compenso durante l’intervista per Hollywood party su radio tre ha parlato solo in italiano e a tratti ha potuto anche allontanarsi dalla promozione del film parlando di altro.

http://www.rai.tv/dl/portaleRadio/media/ContentItem-b51b756c-b1d2-40c9-9034-de37d9f3cc1d.html?iframe

Confessione numero 2: speravo di avvicinarlo e ottenere non dico una foto, ma quantomeno un autografo sul dvd del Discorso del re. La cosa più bella è stata vedere anche gli uomini tirare fuori i dvd dalle borse, a riprova che Firth piace un po’ a tutti, soprattutto perché è un ottimo interprete. Ma non c’è stato nulla da fare, finita l’ultima domanda è stato fatto rientrare subito in camera da una bionda isterica e non è uscito più fino alle sette di sera quando è stato spinto in macchina dalla stessa bionda. Le fan raccolte lì dalla mattina hanno ottenuto un solo autografo. Taron, invece, un paio di foto le ha concesse e i Take That sono addirittura scesi sotto l’hotel e di foto e abbracci ne hanno regalati tanti.

Confessione numero 3: Firth dal vivo è anche meglio di quello che potete immaginare. Altissimo, con un fisico asciutto, ateltico più che mai. Sprizza eleganza, calma e classe da tutti i pori. Il modo di muoversi e il modo che ha di parlare non possono che conquistarvi. Dieci volte più affascinante di Mr. Darcy..e poi vi dirò, dal vivo sembra anche più giovane!

Confessione numero 4: è nella natura umana desiderare, quindi ad un desiderio se ne sostituisce un altro. Per esempio vedere una seconda volta Colin Firth. E PRESTO!

P.S. Nel caso qualcuno dei miei lettori fosse stato presente alla conferenza stampa, potrebbe aiutare me e le mie colleghe a risolvere il mistero della fluttuante chioma nera?

COPYRIGHT. Le foto sono di © Nancy Aiello, se ne vieta il riutilizzo senza il consenso espresso e scritto dall’autrice del blog. Per contatti nancyaiello86@gmail.com

2 thoughts on “UNA RAGAZZA E IL SUO SOGNO | Il mio incontro con…Mr. Colin Firth!

  1. Quando ho letto che tu e Alessia eravate alla conferenza stampa per “Kingsman” ho subito pensato: “Stavolta Nancy non se lo perde di sicuro il suo Colin Firth!” e infatti così è stato! Sono davvero contento per te, un sogno che si è avverato! Magari io un giorno andrò a cena con Jennifer Lawrence oppure prenderò un caffè con Christian Bale e Christopher Nolan… 😀

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *