Viaggi e altri viaggi è una guida di viaggio, ma non è una guida per turisti! Si potrebbe riassumere con queste parole il senso di uno degli ultimi lavori di Tabucchi, un libro che ha contribuito ad accrescere il mio amore per Tabucchi.

Tabucchi è stato, come ogni buon intellettuale che si rispetti, un grande viaggiatore, ma non ha mai viaggiato per scriverne, perché “viaggiare per scriverne sarebbe come volersi innamorare per scrivere un libro sull’amore, non avrebbe senso”. Tabucchi viaggia perché ha bisogno di conoscere: la conoscenza è l’unica cosa della nostra vita che non basta mai. Ecco perché Viaggi e altri viaggi non è per turisti!

Qui  non troverete consigli stile Lonely Planet, ma i consigli che solo un amico potrebbe darvi. Partendo dall’Italia, passando per l’Australia e tornando sempre nel suo Portogallo, scoprirete tutti i posti dei non-turisti, ma quelli dei viaggiatori; leggendo desidererete partire e vi verrà una grande voglia di leggere! Sì, perchè nei suoi racconti ci sarà sempre un consiglio di lettura, il libro giusto per il posto giusto affiché voi possiate conoscere un luogo attraverso gli occhi di chi lo vive ogni giorno.

Viaggi e altri viaggi non è il classico libro di Tabucchi, ma ha il suo inconfondibile stile, lo consiglio a chi ha voglia di farsi guidare come si farebbe guidare da un buon docente universitario.

(In evidenza Rua da Saudade, una piccola via da dove si può vedere tutta Lisbona; nelle pagine a lei dedicate Tabucchi cercherà di spiegarvi cos’è la saudade…)

Antonio Tabucchi – Viaggi e altri viaggi
Editore: Feltrinelli | Prezzo € 8,00
266 pagg. | Anno 2010

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *