Inesorabile come i cinepanettoni a Natale, come il Festival di Sanremo a febbraio (con il quale si contenderà l’audience), come una coda sulla Salerno-Reggio Calabria, 50 sfumature di grigio, la versione cinematografica del romanzo (lo so è una bestemmia chiamarlo così..) che ha ridato gioia alle casalinghe annoiate di mezzo mondo è sbarcato nelle sale italiane, anzi, ha invaso le sale italiane!

Immagine
Questa la situazione in Abruzzo

Con le sue oltre 900 copie, 50 sfumature ha totalmente oscurato la restante e degna programmazione (si pensi a Whiplash candidato all’Oscar e presente in solo 26 sale in tutta Italia!) o ha fatto posticipare l’uscita di altri film attesi (per esempio Kingsman: secret service).

Che io ritenga letteralemente merda fumante 50 sfumature di grigio è cosa nota; che non abbia alcuna intenzione di dedicare un solo minuto della mia vita alla lettura o visione di questo scempio altrettanto. Chiaramente preferisco letture più edificanti e pellicole più interessanti. La cosa sarebbe potuta finire qui, ma il bombardamente mediatico ha trasformato il mio atteggiamento verso la questione, sono passata dall’ignorarlo ad odiarlo e considerare le lettrici del romanzo e le sgallettate che hanno prenotato il biglietto per stasera già a Natale alla stregua di nemiche di guerra.

No, non sono bacchettona (non in questo caso!) il problema non è l’erotismo, tra le altre cose talmente scadente da far cadere le braccia per terra, il problema è il livello qualititavo di quella prosa ed io l’ignoranza proprio non la reggo!

Come faccio a giudicarlo merda fumante se non l’ho neppure letto? Fortunatamente alcune colleghe si sono sacrificate per noi tutte e l’hanno letto, oltre ad averlo visto ieri in anteprima. Il loro giudizio è stato inequivocabile: merda fumante!

Come sempre il mio parere conta meno di zero e probabilmente mi sto facendo numerose nemiche tra le lettrici, ma non posso fare a meno di provare a riportarvi sulla giusta strada, letteraria e cinematografica, consigliandovi  una lista semi seria di cose che potete fare il giorno di San Valentino anziché vedere 50 sfumature…pronti?

Tutto quello che potete fare nei 125 minuti di durata del film:

1- Leggere un vero romanzo!

2- Iniziate a scrivere un vero romanzo

3- Siete single? Potete uscire a cercare compagnia!

4- Shopping!

5- Andare al cinema per vedere quel capolavoro che è Birdman

6- Andare al cinema a vedere Italiano Medio

7- Andare al cinema a vedere il film di Belen (no, sto scherzando!)

8- Vedere un film porno con Rocco Siffredi (giusto per restare in tema)

9- Una passeggiata in un sexy shop (sempre per restare in tema)

10- Annoiarvi (è comunque meglio!)

11- Dormire!

12- Una cena da 50 portate

13- Riaggiornare la home di facebook 50 volte

14- Vedere a ripetizione 10 minuti di Boldrini che dice Magalli

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=4KkhnxGPyik]

15 – Vedere con il fidanzato la trilogia di Linklater!! (Sì, questo sarebbe davvero un buon San Valentino!)

16- Vedere con il fidanzato Se mi lasci ti cancello

17- Restare a casa a guardare le 50 sfumature di Carlo Conti sul palco dell’Ariston

50 sfumature

18- Superare 50 livelli di Candy Crush Soda

19- Iniziare a studiare tedesco

20- Mangiare 50 baci perugina (dai che ci sono le frasette di Tiziano!)

21- Sorseggiare 50 tipi di vino

22- Niente. Non fate niente.

4 thoughts on “50 (SFUMATURE DI) COSE CHE POTETE FARE A SAN VALENTINO!

  1. …ma se non ti interessa il tutto cosa scrivi fare me lo spieghi? Uno la testa ce l’ha ragionare senza che arrivi la tuttologa di turno…cioè te. Grazie

    1. Ciao e grazie comunque per aver commentato. I commenti negativi me li aspettavo eccome, ci sta, è un post polemico appunto 🙂 e poi non saranno mica i miei consigli ad impedirti di andare al cinema. Buona visione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *